Skip to content

Come la consulenza strategica trasforma i cambiamenti del mercato in opportunità

Come la consulenza strategica trasforma i cambiamenti del mercato in opportunità

Il mercato è in continua evoluzione e gli scenari possono cambiare molto rapidamente, generando talvolta un senso di insicurezza anche nelle aziende più strutturate. Un approccio innovativo nei confronti della tecnologia e dei processi aziendali può fare la differenza in questo panorama. Per riuscire a trarre opportunità da questi cambiamenti e mantenere un successo di lungo periodo, infatti, un numero crescente di aziende ha scelto di affidarsi nel corso degli ultimi anni a consulenti specializzati.

In particolare, molte aziende stanno investendo in servizi di consulenza per individuare con sicurezza e chiarezza le opzioni più adatte al proprio business e per essere accompagnati da professionisti in questa delicata fase di trasformazione, come la migrazione dei sistemi al cloud o la sottoscrizione di partnership strategiche per la gestione HR e payroll.

Quando è opportuno affidarsi ad un servizio di Advisory?

  • Nel caso in cui sia necessario rivedere la struttura HR, prendendo in considerazione stanziamenti, risorse e strategia di business;
  • Per far fronte a un processo di erogazione e gestione del payroll frammentato e con diversi fornitori;
  • Per poter adottare un approccio “digital first”.

In questi casi, il change management si rivela una risorsa fondamentale perché, attraverso la formazione e i piani di gestione del cambiamento, aiuta le aziende a gestire al meglio le proprie operations e a incentivare condivisione e user adoption.

La vera sfida è riuscire ad ottimizzare il modello operativo HR in modo efficace e questo obiettivo può essere realizzato utilizzando diversi approcci che i consulenti calibrano in base alle specificità e alla maturità del contesto dell’azienda. Tra i molteplici strumenti che i servizi di advisory racchiudono si possono trovare:

  • analisi dello scenario AS-IS in termini di processi e sistemi, al fine di identificare le aree di miglioramento;
  • sviluppo di scenari di modelli di fornitura di servizi al fine di permettere la riallocazione delle risorse HR esistenti su attività di tipo strategico e di migliorare la qualità dei servizi offerti al dipendente;
  • guida all’ottimizzazione dei processi attraverso la tecnologia HR;
  • supporto all’adozione di sistemi best of breed, come SAP SuccessFactors o Workday, per migliorare la fornitura di servizi operativi e l’esperienza dei dipendenti.

“Negli ultimi anni, in Alight, abbiamo accompagnato numerose aziende clienti durante il loro percorso di trasformazione,” – commenta Patrizia Biscaro, Sr. Advisor di Alight – “svolgendo il ruolo di Advisor preliminarmente e durante lo sviluppo di diversi progetti. I compiti di un consulente in ambito Risorse Umane sono molteplici: preparare al meglio i clienti al cambiamento, consigliandoli su dati, workflow e risorse aggiuntive; supportarli nel passaggio all’outsourcing di alcuni dei loro processi o nella definizione del loro futuro landscape tecnologico; incentivare l’adozione di nuove soluzioni, ma soprattutto guidarli nella gestione degli impatti a livello organizzativo e di change management”.

I benefici in termini di miglioramento delle capacità strategiche HR, di ottimizzazione dei servizi HR e di adozione di tecnologia digitale sono comprovati. “Giusto il mese scorso” – continua Patrizia Biscaro – “abbiamo completato per un nostro importante cliente del settore finance un ciclo di workshop mirati a ottimizzare i processi HR, con l’obiettivo di delegare attività amministrative a una nuova struttura di servizio e permettere agli HRBP di ricoprire un ruolo più strategico”.

Related Insights


SAP NOW 2022: gestire il lato umano delle evoluzioni societarie e guidare la Cloud Human Experience

Scopri come oggi, grazie al cloud, sia possibile portare al centro la user experience in modo da creare una vera e propria human experience.

Perché i nostri cervelli non sono predisposti a prendere decisioni basate sui dati?

Scopri perché i nostri cervelli non sono predisposti a prendere decisioni basate sui dati alla velocità dell'intelligenza artificiale.

Case Study: APTAR

Multinazionale attiva nel settore del dispensing system fin dagli anni ‘40, Aptar è presente oggi in 20 Paesi con oltre 14.000 dipendenti -sorge così la necessità di armonizzare a livello internazionale i processi di ognuna.